Stile

I 5 orologi che non possono mancare in nessuna collezione per chi inizia

Oggi vi voglio parlare di quelli che secondo me sono cinque marchi che ogni collezionista o appassionato di orologi dovrebbe avere nella propria collezione.

Visto che siamo in un momento particolare, ho scelto dei marchi, dei modelli o dei movimenti che non fossero eccessivamente costosi in modo tale da permettere a tutti di iniziare segnatempo senza doversi svenare.

In realtà, cercando bene o acquistando alcuni di questi modelli come secondo polso, si possono trovare quasi tutti restando tra i 500 e 600 euro complessivamente. Quindi avete la possibilità di iniziare la vostra collezione avendo cinque modelli/marchi che secondo me possono darvi tante soddisfazioni senza costare troppo.

Il primo modello di cui vi voglio parlare è un Casio G-Shock. In particolare il modello che ho scelto, e di cui sono un felicissimo possessore, è il GW-M5610-1ER. Si tratta di un modello dalle caratteristiche eccezionali rapportate ad un prezzo che oscilla tra i 100 e i 140 euro. Per chi non la conoscesse, occorre fare un po’ di storia per G-Shock.

Nei primi anni Ottanta, l’ingegnere Kikuo Ibe era il responsabile del design degli orologi di CASIO. Nel 1981 costituì un team di progettazione composto da solo tre persone a cui affidò il compito di realizzare un orologio indistruttibile. I loro sforzi furono premiati con lo sviluppo del concept Triple 10. Si sperimentarono i materiali più diversi, la resistenza agli urti dei primi prototipi fu messa alla prova nelle condizioni più difficili.

Il giovane ingegnere CASIO Kikuo Ibe ha realizzato il suo sogno di sviluppare un orologio ultra-resistente che non dispiaccia colpi, urti o cadute.

Nel 1983, il DW-5600 fu messo in vendita e la storia di G-SHOCK iniziò. Le caratteristiche minime dei G-Shock devono essere le seguenti:
– Durata della batteria 10 anni
– Impermeabilità e resistenza alla pressione subacquea fino a 10 bar
– Resistenza alla caduta da 10 metri.

Il modello che ho scelto per questo articolo è un G-Shock che oltre a quei requisiti offre la possibilità di avere allarme giornaliero, resistente alle vibrazioni, vetro minerale, impermeabile fino a 20 Bar, ricezione Segnale Radio che vi permette di avere sempre sul polso un orologio preciso al 100% e a caricare solare, così da non dovervi nemmeno preoccupare di sostituire la batteria al quarzo prima di uscire per fare attività fisica o un viaggio avventuroso.

Un altro modello che secondo me non può mancare nella collezione di chi si avvicina al mondo dell’orologeria è il Seagull 1963.

Il Seagull 11963 in particolare è la replica del primo cronografo militare cinese, creato nel 1961 quando l’Aeronautica Militare Cinese aprì un bando per la fornitura di 1400 esemplari da assegnare poi ai piloti militari. Da questo bando nasce il progetto denominato “304” che ha visto l’acquisto dei macchinari di produzione di movimenti della Venus, utilizzati per produrre il movimento Venus 175, per realizzare un cronografo che ricopiasse e riprendesse le caratteristiche e il pregio di quel movimento Made in Swiss. Oggi questo modello continua ad essere commercializzato e assemblato e si può trovare a prezzi molto accattivanti anche su AliExpress dove è possibile trovarlo anche a 150 euro, compresa la spedizione. Il movimento che fu realizzato da quel progetto si chiama Seagull ST19 ed è uno dei movimenti cronografici col costo più basso ma con la qualità percepita davvero ottima rapportata ovviamente al prezzo a cui lo state comprando.

Il terzo modello che ho scelto per questa lista è il Vostok Amphibia, che per me rappresenta un altro modello fenomenale che si può trovare anche a 80/70 euro per avere un movimento automatico con una storia è davvero imbattibile.

Movimento a carica manuale, frequenza 19800 semioscillazioni all’ora e una riserva di carica non inferiore a 31 ore. Molto resistente agli urti, cassa in acciaio inossidabile, vetro minerale. Impermeabile fino a 20 ATM e indici SuperLuminova, vi permette di avere un muletto per le vostre nuotate o le vostre gite al mare senza dover essere troppo preoccupati per i danni che il sale potrà causargli. A tal proposito ricordatevi sempre di bagnare in acqua non salata il vostro orologio dopo una bella nuotata evitando che il sale lo possa corrodere.

Infine secondo me non può mancare nella collezione di chi si avvicina al mondo dell’orologeria anche un orologio della serie Seiko 5. Se non conoscete questa serie o siete incuriositi dal perché di questo nome, ecco svelato a voi l’arcano: per chiamarsi così un orologio del brand Orientale deve rispettare 5 caratteristiche ben precise che sono:

  • Avere un movimento automatico
  • La presenza della complicazione day/date sull’orologio
  • Essere water resistent (attenzione non vuol dire che ci potete fare immersioni, questa tipologia di resistenza garantita vi dà la possibilità di avere un segnatempo che resisti a qualche schizzo d’acqua, non all’immersione!)
  • Avere la corona ad ore 4, invece che come accade più comunemente ad ore 3
  • Avere un bracciale ed una cassa che siano durevoli

Su questo ultimo punto, soprattutto sul bracciale, sappiamo tutti che esser durevoli non vuol dire essere anche di grande qualità infatti uno dei problemi maggiori di queste tipologie di modelli è sicuramente il bracciale molto molto povero. Maglie vuote ripiegate quindi una qualità davvero molto molto bassa che però potete sostituire dopo l’acquisto cercando un cinturino su Amazon o, perché no, acquistandolo da un artigiano che realizza piccoli cinturini in pelle: darete un tocco di classe e renderete unico il vostro orologio.

Sempre a proposito di orologi molto interessanti ma che non godono di un cinturino all’altezza ecco l’ultimo orologio di cui vi voglio parlare, l’Orient Bambino. Orient è un brand che offre una buona qualità a fronte di un prezzo che, in certi momenti di offerta particolare, è davvero eccezionale. In particolare per Orient Bambino potreste avere l’occasione di averlo sul vostro polso a poco meno di 100 euro. Un orologio perfetto per una occasione formale, mentre indossate un abito elegante, insomma il famigerato “dress watch” che non può mancare nella collezione di ogni appassionato. Le versioni di Orient Bambino che al momento ci sono sono davvero tante, ce ne è per tutti i gusti. Il cinturino, come dicevo, anche qui non è di grandissima qualità. Il vetro è Minerale e non zaffiro. Però per questa cifra trovare di meglio in questa categoria secondo me è praticamente impossibile. Quali sono i suoi difetti principali? Probabilmente le misure che per un dress watch sono un po’ generose e il logo. Devo infatti dirvi la verità che non sono mai riuscito ad acquistare un Orient perché il logo del brand non mi fa impazzire…Però se tornassi indietro e dovessi rifare la mia collezione di segnatempo da capo inizierei proprio da un Orient Bambino.

Cosa ne pensate di questi modelli? Cosa inserireste voi in questa fascia di prezzo e complicazione?

Ciao! Mi chiamo Pietro Pannone e sono un amante del mondo dell’orologeria. Ho cominciato, come tanti, guidato dalla voglia di fare e di comprare tanti segna tempo per poi arrivare oggi ad una consapevolezza personale di cosa voglio sul polso. Qualità, movimenti interessanti ma senza disdegnare i quarzi, brand con storia o anche micro brand che hanno voglia di rinnovare e innovare il mondo dell’orologeria. Questo sono io e spero che vogliate seguire i miei post e le mie condivisioni social su questo mondo che tanto amo! Da questa passione nasce quindi “Ghiera”, un piccolo magazine che vuole raccontare questo mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *